Storia della Banda di Montecchio PDF Stampa E-mail
Indice
Storia della Banda di Montecchio
Pagina 2
Tutte le pagine

 

 

Dal racconto fattomi da papà Vincenzo in casa il 3  settembre 1989.

L’inizio della Banda è da assegnare agli anni 1927-28 circa, quando si fece l’acquisto degli strumenti della Fanfara di Marcellano che intendeva aggiornarsi e rinnovarsi con una Banda tutta nuova.

L’acquisto fu operato da Polinto Bacucco, all’epoca un lavoratore della carne, ma fu reso possibile col contributo pari degli aderenti volontari che così di tasca propria resero possibile il sorgere di un’importante e illustre attività musicale.

I suoi adepti, quasi tutti giovani, senza una qualche specifica preparazione musicale, furono quindi tutti dilettanti per così dire, pieni di grande volontà e di una non comune passione.

Attilio Santirosi, Pietro Antonelli, Egidio 2 di Capitone che abitavano sulla casa del prete, Aurelio, Serafino, Vincenzo Tomassi (papà), Stramaccia il maestro di Cantalupo che non aveva istruzione musicale e suonava a orecchio, e altri (?). Florido entra verso gli anni ’30.