Inaugurazione museo archeologico di Montecchio - Sabato 10 maggio 2014 Stampa

Mi sento orgoglioso e solleticato da questa opportunità perché io lì sono nato e mio nonno Quinto lì rimetteva il carretto a due spranghe e il somaro... io mi ricordo solo il carretto in parcheggio fisso per diverso tempo, finché non sono partito per la 'milizia' di Madre Speranza a Collevalenza..... ero destinato e segnato..... chissà se è così !!!

Comunque così sono andate le cose ed ora sono qui a bocca aperta perché la mia città ha registrato un passaggio epocale e impensabile.... diventare, in parte, sede del museo archeologico di Montecchio.... “ma sta cosa ha da fa' er giro der monno....spararla da tutte le parti.....” non e' che voglio la targa ricordo della mia nascita lì, pero' un primo istinto me lo aveva propinato al solletico della vanagloria....

La casa e' sempre importante perché custodisce le tue memorie e la tua fanciullezza, la tua povertà e le  tue speranze concretizzatesi in speranza…. la beata Madre Speranza, sabato 31 maggio prossimo a Collevalenza ...

La storia e' bella perché la vita e' bella.....

Grazie paesani.....non dell'invito,  che e' desiderato e godibile da solo, ma per il glorioso futuro della mia casa, casa Tomassi, o meglio, ora, ex casa Tomassi....

I restauri radicali apportati alla struttura, ora tutta rinnovata e stravolta dalla primitiva sistemazione, sono una bella e costosa invenzione che lascerà il segno in questo piccolo castello di Montecchio antico, che per l'antico prevedeva agglomerato anche in aperta campagna, nelle prime pendici del colle, sembra...mah !!!!!

Ci vedremo senza meno, se Dio vuole, sempre se Dio vuole, così ci hanno insegnato i genitori e i nonni, bon'anime....

Ciao da me, p.5